Alimentare Made in Italy, record storico di esportazioni

alimentare made in italy

Alimentare Made in Italy, record storico di esportazioni. Balzo dell’8,9% nel 2021 dopo essere stato l’unico settore in crescita anche nell’anno precedente con un valore di 46,1 miliardi. A differenza di altri simboli del “bello italiano” come moda e arredamento crollati per la pandemia. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al commercio estero nei primi cinque mesi del 2021. Un risultato ottenuto nonostante le difficoltà degli scambi commerciali e il lockdown in tutti i continenti della ristorazione che ha pesantemente colpito la cucina italiana ma anche favorito il ritorno in tutti continenti alla preparazione casalinga dei pasti con il boom delle ricette Made in Italy.

Alimentare Made in Italy

L’emergenza sanitaria Covid ha provocato una svolta salutista nei consumatori a livello globale. Hanno privilegiato la scelta nel carrello di prodotti alleati del benessere come quelli della dieta mediterranea. E si attende nei prossimi mesi l’impatto positivo sulle vendite all’estero della vittoria agli europei di calcio che hanno dato prestigio all’immagine del Made in Italy. Tra i principali clienti del Made in Italy a tavola ci sono gli Stati Uniti. Si collocano al secondo posto ma fanno registrare l’incremento maggiore della domanda con un balzo del 14,2%. Positivo l’andamento anche in Germania. Si classifica al primo posto tra i Paesi importatori di italian food con un incremento del 5,4% lo stesso della Francia che si colloca al terzo posto mentre al quarto la Gran Bretagna. Qui a causa della Brexit, con l’appesantimento dei carichi amministrativi, l’export alimentare crolla dell’8,4%.