Olio EVO e turismo, un binomio pronto a crescere

olio evo e turismo

Il binomio olio EVO e turismo trova finalmente una “casa”, anzi una vera e propria locomotiva pronta a sfrecciare in tutta Italia. E’ stato infatti firmato ufficialmente a Roma l’atto costitutivo del nuovo Movimento Turismo dell’Olio (MTO).

Olio EVO e turismo, gli obiettivi

Obiettivi principali del neonato consorzio nazionale sono, sull’esempio del Movimento Turismo del Vino, la promozione degli straordinari territori olivicoli del Bel Paese. E la valorizzazione della cultura dell’olio extravergine d’oliva italiano. La regione Puglia, in particolare, per prima ha avvertito la necessità di mettere a sistema il lavoro e la passione di tutti i frantoiani costituendo un Consorzio, MTOlio Puglia, che ha dato vita agli eventi ABC olio e Ulivo Day rivolti ai turisti gourmet curiosi di conoscere le qualità olfattive e gustative dell’olio evo. Il progetto complessivo dell’oleoturismo nasce dunque da un progetto ideato localmente che oggi vuole essere esteso a tutta l’Italia olivicola di qualità.